Il giuramento solenne




Salve, benvenuto!

Questo blog si regge solo ed esclusivamente grazie alle sole DONAZIONI.

Se ritieni che le informazioni in esso contenute siano utili e desideri contribuire, puoi scegliere tra due metodi di sovvenzione di seguito elencati. In alternativa puoi andare direttamente sulla pagina dedicata: (Pagina per le DONAZIONI volontarie)

Se potrai aiutarci ti saremo grati e potremo informarti maggiormente e puntualmente. GRAZIE!

DONAZIONE

Donazione in abbonamento, in base alle tue intenzioni e possibilità:

DONAZIONE




È un dato di fatto che il governo della Repubblica italiana non è “de jure” il governo legittimo derivante dalla volontà popolare ma una filiale dell’azienda U.S.A. al soldo dei poteri bancari internazionali sin dal 1933, quando il 05 giugno il Presidente Roosevelt dichiarò falliti gli Stati Uniti d’America.

Da allora la finanza internazionale ha in mano i governi di quasi tutto il mondo, nelle veci di curatori fallimentari, e dove non sono ancora arrivati politicamente ci tentano con le armi.

L’ONU, la Banca mondiale e il Fondo monetario internazionale sono solo organismi di facciata col doppio incarico dietro ai quali manovra l’élite finanziaria occulta, dove da un lato forniscono, all’apparenza, politiche pro popolazioni e dietro le quinte agiscono esattamente al contrario.

Tutte le Istituzioni e gli Enti statali operano in pratica attraverso la forma di governo democratica, che non è altro che il trasferimento delle funzioni del Ministero del Tesoro al Fondo monetario internazionale, sottraendo allo Stato la prerogativa di stampare moneta nazionale.

Questa attuale forma dittatoriale piega in ginocchio le popolazioni sulle quali ne ha il controllo finanziario attraverso un debito inestinguibile, creato ad hoc dai banchieri mondiali che hanno adottato la forma dei prestiti alle nazioni con corrispettivo interesse fisicamente inesistente, a causa del quale i Popoli si stanno impoverendo sempre più, con conseguente perdita dei propri beni mobili e immobili. La complicità dei vertici istituzionali è disarmante, l’ignoranza della popolazione non è da meno! La guerra dei poveri è sempre in atto, l’attuale gioventù brancola nel buio e, da perfetta nuova generazione di schiavi, si limita alla ricerca di un lavoro sotto ricatto, difficilmente rintracciabile e sottopagato, entrando in un vortice dal quale non ne usciranno mai e del quale non ne conoscono nemmeno l’origine e le dinamiche a causa dell’indottrinamento indotto.

Il Governo italiano, quindi, indipendentemente da quale sia la forza politica di maggioranza, attua le direttive finanziarie elitarie mondialiste occulte dettate attraverso la BCE, che è una succursale della Federal Reserve statunitense, il cui tasso d’interesse si riflette sulle economie nazionali determinando le attuali crisi finanziarie, compresa quella italiana.

La Repvbblica (non Repubblica) italiana, trattandosi quindi di una società privata, iscritta di fatto alla Securities and Exchange Commission di Washington D.C. (Borsa valori) sin dal 1934, considera i propri cittadini alla stregua di propri dipendenti, attuando nei loro confronti le proprie politiche aziendali-contrattuali (normative) attraverso il loro inconsapevole consenso, che si manifesta ogni qual volta si esprime il proprio voto ai seggi, si compila un censimento, si rinnova un documento d’identità, ecc. Per mezzo di questi gesti si rinnova praticamente il contratto bilaterale con la società Italia e si determina la propria condizione di debitore a vita, essendo coobbligato in solido per ripagare il debito nazionale dell’azienda alla quale partecipa sugli utili (in questo caso perennemente in passivo), attraverso imposte, bolli, tributi, accise, multe, contravvenzioni, ammende e balzelli vari.

In particolare, a proposito delle multe e delle contravvenzioni, essendo queste comminate dai giudici, c’è da sottolineare un aspetto importante. I Tribunali e similari, spacciati per istituti indipendenti, sono anch’essi di natura privatistica e operanti in ambito commerciale, ossia sotto il Diritto marittimo, e nulla hanno a che fare con l’amministrazione della giustizia, si tratta esclusivamente di esecuzioni amministrative con lo scopo di fare cassa. Quale prova di ciò è sufficiente osservare la bandiera tricolore esposta nell’ufficio del Capo del Collegio del Consiglio superiore della magistratura ovvero del Presidente della Repubblica. La bandiera, in questo caso, possiede ai bordi una frangia dorata, simbolo appunto della Legge marittima (militare). Nei Tribunali dei paesi dove questo simbolo è presente vige il Diritto Marittimo e il Codice Commerciale Unificato (UCC) e non quello costituzionale o comune (Common law). Entrare in un’aula (nave) di Tribunale e sottoporsi a giudizio, quindi, equivale a perdere ogni diritto costituzionale ed essere giudicati secondo le norme del commercio. Chi pensa, erroneamente, che gli avvocati di fiducia facciano gli interessi dei propri assistiti si sbaglia di grosso. Essi, infatti, hanno giurato fedeltà all’Ordine degli avvocati, che non è altro che una succursale della Bar Association britannica, società privata che opera per i propri interessi sotto l’egida dell’UCC.

La legge statunitense prevede che il Diritto marittimo è applicabile, tra l’altro, “in qualsiasi territorio di pertinenza degli Stati Uniti, e sotto la loro esclusiva o concorrente giurisdizione, o in qualunque luogo acquistato o altrimenti acquisito dagli Stati Uniti con il consenso del corpo legislativo statale”. Se riflettiamo sui contenuti dell’Armistizio di Cassibile comprendiamo che l’Italia è sotto controllo statunitense sin dal 1943.

Dopo la guerra d’indipendenza americana, la Compagnia della Virginia, società che faceva capo alla Corona britannica e che controllava le ex “colonie”, continuò il controllo sugli Stati Uniti adottando nomi contraffatti rispetto a quello originale (così come accade per Repubblica e Repvbblica o anche Comune e Comvne “vedasi Carta d’Identità e facciata del Municipio o Mvnicipio”). Pertanto il Presidente USA non è il Presidente del popolo americano ma il Direttore di un’azienda privata che cura i propri interessi finanziari, alla pari di tutti i Presidenti degli altri Stati sotto il controllo USA, compreso quello italiano.

Ora è opportuno fare una precisazione sulle Forze dell’Ordine, in particolare sulla Forza Armata dei Carabinieri in quanto forza militare, perché, come sappiamo, in Italia ci troviamo in realtà ancora in stato di belligeranza (di fatto l’armamento corto dei Carabinieri, e delle Forze Armate e di Polizia in generale, è equipaggiato col calibro 9 x 19 para, considerato munizionamento da guerra). L’attuale giuramento dei componenti della FF.AA. recita così: “Giuro di essere fedele alla Repubblica italiana, di osservarne la Costituzione e le leggi e di adempiere con disciplina ed onore tutti i doveri del mio stato per la difesa della Patria e la salvaguardia delle libere istituzioni“. Il testo riporta chiaramente a quale Istituto si rivolge ogni singolo giuramento, a quello pubblico e non a quello privato! Cita inoltre la difesa della Costituzione e la salvaguardia delle “libere” istituzioni, condizione che è venuta a mancare da tempo …! Allora sorge spontanea una domanda: “i Carabinieri, nell’eseguire gli ordini di uno Stato-azienda e soprattutto della magistratura, entrambi di natura privatistica, sono in onore oppure no? Onorano il proprio giuramento oppure no? Agiscono legittimamente oppure no? La risposta è lampante e non necessita di ulteriori annotazioni. “Sono veramente nei secoli fedeli? E soprattutto, fedeli a chi?”.

 




Prima di lasciarti ti ricordiamo che attraverso le sole donazioni è possibile rimanere costantemente aggiornati su tematiche alternative, difficilmente reperibili sui canali tradizionali. tuoi DONI a dar vita a questo Tribunale che si sovvenziona grazie alle sole DONAZIONI. Se ritieni e desideri contribuire, puoi scegliere tra due metodi di sovvenzione di seguito elencati.

Se potrai aiutarci ti saremo grati e potremo informarti maggiormente e puntualmente. GRAZIE!

DONAZIONE

Donazione in abbonamento, in base alle tue intenzioni e possibilità:

DONAZIONE

Arrivederci!




 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...