90° minuto

Le partite di calcio sono sempre state svolte la domenica o nei giorni festivi. Naturale penserete voi, altrimenti i tifosi come potrebbe seguirle!? È proprio questo il punto, come potrebbero seguirle? Se fossero giocate un altro giorno della settimana costringerebbero ad abbandonare il lavoro per un diversivo. Ma dal momento che il diversivo è bene che sia incentrato nel distoglierci da cose più importanti, è adottato proprio l’unico giorno di “riposo” concesso allo schiavo-lavoratore. Di conseguenza, i giorni che dovrebbero essere dedicati al riposo e magari, per esempio, alla famiglia o semplicemente a se stessi, sono impegnati per andare a vedere 22 persone (maschere) che rincorrono una palla, per ben 90 minuti che, tra viaggio d’andata e ritorno, anticipo per riservarsi un buon posto che consenta una buona visuale, fila per l’entrata e l’uscita, intervallo, ecc. diventano sovente anche 5 ore. Se poi ci mettiamo lo stress di una sconfitta si torna a casa più stanchi di prima e si riprende la settimana lavorativa-schiavistica iniziandola di malumore e continuando ad alimentarlo, a causa delle discussioni ancora incentrate sulla partita della domenica precedente. Se poi ci aggiungiamo la messa la mattina il quadretto è completo. Quindi abbiamo, non a caso, 22 giocatori. Pare che questo numero dica qualcosa. Non è forse il numero tanto ambito dalle massonerie oscure in occasione delle loro poco lodevoli azioni quali attentati, omicidi-suicidi, e altro? Vi ricorda per caso le date degli ultimi attentati attribuiti ai terroristi, ma puntualmente attuati da servizi segreti vari? Il 22 lo ritroviamo sempre nelle date, così come nel numero dei morti delle stragi, negli anni degli attentatori o delle vittime, ecc. Il 22 ha un profondo significato esoterico che vi invito a cercarvi da soli. Guarda caso nel campo da gioco del calcio ci sono proprio 22 giocatori più un arbitro, che non per niente veste di nero (arbitro = colui che impone la sanzione e che interferisce nel libero arbitrio), alla pari del prete in chiesa e del giudice in tribunale. Non è un caso che le principali società calcistiche abbiano tutte simboli massonici nei loro loghi. A buon intenditore poche parole. Pensate solo al giro d’incassi che il calcio apporta e al risucchio di energie che si attua durante gli incontri dalla massa dormiente di zombie, inconsapevolmente felici di assistere a tali manifestazioni. In questi giorni molti erano occupati a seguire la Champion league (Coppa dei campioni), ma league significa letteralmente lega, quindi legare, e a che cosa? Alla struttura di controllo mentale e alla strumentalizzazione dei poveri ignari e ignavi spettatori.

Quanto durano i tempi di un incontro? 45 minuti ciascuno, però, che stranezza! 1° tempo 4+5=9, 2° tempo 4+5=9, totale partita 90’, essendo che lo zero non conta abbiamo ancora una volta il 9. Capovolgiamo il tutto ed ecco che otteniamo il famigerato 666. E se non vi basta abbiamo anche i 15’ dell’intervallo 1+5=6. “A pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca!”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...