Mi manda Picone!

Se foste titolari di un esercizio pubblico e il picciotto di turno venisse da voi dicendovi: “mi manda Picone, se vuoi dormire sereno il prezzo è di 300 euro al mese”, cosa fareste? Se siete onesti lo denuncereste (per quanto oggi possa servire), se foste codardi paghereste. Se entrasse la finanza dicendovi: “mi manda il capitano, avete violato la norma che prevede l’esposizione della licenza, sono 300 euro”, se siete codardi paghereste, se foste onesti spieghereste al finanziere che non intendete prestarvi al ricatto di un’associazione a delinquere di stampo mafioso.

Ammettiamo ora, per un istante, che foste pagatori puntuali di Picone e che quest’ultimo venisse arrestato e gli fosse propinato l’ergastolo, quindi posto nelle condizioni di non potervi più nuocere, cosa rispondereste al picciotto che continuasse a dirvi “mi manda Picone?”. Probabilmente lo mandereste a quel paese! Ma allora, vi chiedo, perché continuate a pagare le tasse quando Picone (lo Stato italiano) è pignorato in perpetuo sin dal 2012, quindi è all’ergastolo?

Vi sembra una sciocchezza? Se oramai abbiamo compreso che lo Stato italiano è in realtà un’azienda privata, iscritta alla S.E.C. di Washington D.C. dal 1934 e che un’azione di Diritto Internazionale, attuata dal trust O.P.P.T. nel Dicembre 2012, ha, de jure, pignorato tutti gli Stati e tutte le Banche del Mondo, italiano compreso perché hanno violato le stesse norme da loro dettate, avendo posto l’umanità in stato di schiavitù, di conseguenza perché continuate a pagare le tasse illegittime a Picone?

Bisogna essere davvero masochisti a questo punto. Qui entra in gioco la paura, eh sì, è solo la paura che vi fa agire inconsapevolmente e costringervi in uno stato di schiavitù. Si dice che la paura fa 90! Il simbolismo di questo numero rappresenta la fragilità esistenziale, il senso del vuoto, del nulla, di colui che non ha la forza di costruire sulle ruderi interiori da lui create. Il 90 è anche il numero dell’apprensione. È il numero dei sogni paurosi, della paura degli accadimenti quotidiani, della vita e delle sorprese che ci riserva, della paura di un familiare, del superiore, dell’amante. Insomma è il numero del codardo.

A questo punto siete al bivio, o siete per la libertà o state con Picone, o siete per la luce o siete per le tenebre, o con cristo o con l’anticristo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...