(35) “segue” Il OPPT

Dato l’utilizzo delle norme UCC presso i livelli più alti dei “governi” e delle banche di tutto il Mondo, l’impegno d’onore per queste è obbligatorio. Se si configura una disputa, un errore o una falsità, si stila e si spedisce una DICHIARAZIONE A CONFUTAZIONE GIURATA e DEBITAMENTE VERIFICATA NEI TERMINI, indirizzandola all’OPPT – DECLARATION OF FACT -, IN CORSO DI VIGENZA, debitamente verificato e sotto vincolo di giuramento. Detta dichiarazione deve essere completa in tutte le sue parti, punto per punto, con dati specifici e dettagli, con piena responsabilità e in totale onestà di chi scrive, sotto la pena di spergiuro ai sensi di qualsiasi legge, di qualsiasi Paese si sia soggetti e tutto quanto CONTENUTO NELLA NOTIFICA di CONFUTAZIONE è dichiarato RISPONDENTE AL VERO ED ACCURATO e SIGLATO IN FIRMA UMIDA IN CALCE, CON APPOSTA LA DATA DI SPEDIZIONE. “Tutti gli Esseri Umani sono LIBERI DAL DEBITO” (Fare riferimento all’Avviso di Dichiarazione di Verità Assoluta UCC # 2013032035). Questo documento dichiara terminate tutte le restanti entità artificiali e riconduce tutte le Persone di questo Pianeta alla Libertà Assoluta.
In questo documento ci si riferisce al Creatore come “Essenza Assoluta” e tutte le Creature sono definite come “Essenze Assolute Incarnate”. Questo secondo OPPT significa che NON ESISTE NESSUN DEBITO. NESSUNO HA DEBITI, IL DEBITO NON ESISTE (N.d.A. “se non nelle nostre menti”).

Ad oggi, nessun rifiuto simile a quanto descritto è mai stato ricevuto da OPPT. Secondo OPPT, il Trust nel frattempo, compiuto il suo lavoro di registrazione dei documenti di relativa “Foreclosure” di tutte queste Corporazioni, è stato legittimamente chiuso dopo aver trasferito l’effettiva proprietà di tutti i beni e di tutti i Bond fisici nominali al Popolo della Terra, costituito da ogni singolo essere umano, senza distinzione e gerarchie.

Il Background storico del One People’s Public Trust:                                                     1. Nel 1871, l’Enforcement Act rese gli Stati Uniti una Corporation all’interno del Distretto di Columbia (non a caso, lo stato confederato con capitale Washington ha il suffisso D.C. che sta proprio per “District of Columbia”, N.d.A.). 2. Nel 1913, con l’introduzione del Federal Reserve Act, il Congresso degli Stati Uniti e il Tesoro USA furono privati del potere di creare la moneta. La Federal Reserve nacque come banca privata in mano ad investitori stranieri non americani. Soltanto poche banche centrali non fanno parte del sistema privato della Federal Reserve, e sono quelle di Iran, Cuba e Corea del Nord. L’IRS (l’analogo USA della nostra Agenzia delle Entrate, N.d.A.) è un’agenzia di recupero della Federal Reserve e non appartiene affatto al governo.  3. Il crollo del mercato azionario del 1929 è stato progettato dalle grandi banche. La maggior parte di esse si tirò fuori dal mercato prima della caduta rientrandovi in seguito e comprando azioni a prezzi stracciati. Fu questo il secondo crollo dell’economia mondiale. 4. Durante gli anni ‘30, il Nord America attraversò una fase di piena depressione e nel 1933 ebbe luogo il fallimento degli Stati Uniti. Fu durante questo periodo che la Banca dei Regolamenti Internazionali convinse la maggior parte delle nazioni a cederle il possesso di tutte le riserve auree. La Germania allora stava costruendo la sua potenza militare, con l’aiuto di Prescott Bush. 5. Il 9 marzo 1933, l’Emergency Banking Act (48 Stat. 1 – Public Law 89-719) fu approvato dal presidente Roosevelt a causa dello stato di bancarotta ed insolvenza. La risoluzione congiunta H.J.R. 192 (House Joint Resolution 192, 73° Congresso, sessione del 5 giugno 1933) sospese il sistema Gold Standard, abrogò la Gold Clause, privò dell’autorità sovrana gli Stati Uniti e dell’ufficialità funzionale tutti gli uffici governativi, i funzionari e i dipartimenti. 6. Nel marzo del 1933, la Costituzione degli Stati Uniti d’America fu sospesa e ogni cittadino fu considerato un nemico dello Stato. Nel mese di aprile dello stesso anno un ordine esecutivo FDR 6102 rese illegale per i cittadini il possesso di oro. 7. Fu in questo periodo che la maggior parte dei paesi come ad esempio Germania e Stati Uniti (anche in Italia l’oro privato fu rastrellato da Mussolini, N.d.A.) resero i propri cittadini “proprietà corporative” attraverso l’introduzione del certificato di nascita. Fu a questo punto che la gente di tutto il mondo diventò schiava, a propria insaputa. 8. L’accordo di Bretton Woods del 1944 determinò il modo in cui le potenze vincitrici si sarebbero divise il mondo attraverso la ripartizione dei poteri. 9. Il gruppo Bilderberg, costituitosi nel 1954, stabilì di condurre una guerra silenziosa contro i cittadini del mondo attraverso l’uso di strumenti di controllo sociale. 10. Nel 1961, l’appena eletto presidente John F. Kennedy venne a conoscenza di questo abietto progetto e si impegnò a correggerne l’ingiustizia. Con l’Ordine Esecutivo 11110 si impegnò ad allontanare i banchieri centrali e ad introdurre i buoni del Tesoro degli Stati Uniti, sostenuti da argento, ma subito dopo la firma fu assassinato. Lyndon Johnson successivamente revocò l’ordine esecutivo e il buoni del Tesoro furono rimossi dalla circolazione. 11. Nel 1971 Nixon rimosse il dollaro dal sistema Gold Standard (cioè abolì la convertibilità dei dollari in oro, N.d.A.) e, grazie ad un accordo con l’Arabia Saudita, il dollaro USA divenne meglio noto come “petro-dollaro”. 12. Negli anni ’70, al presidente filippino Marcos furono affidate enormi riserve auree, per un ammontare di ben 10.000 tonnellate che furono stipate sotto il World Trade Center. Questi trust appartenevano ad un’antica eredità, risalente a secoli addietro, che fu affidata a re e regine affinché l’amministrassero a beneficio del popolo. Purtroppo la corruzione, l’avidità e la manipolazione hanno impedito che ciò si realizzasse. 13. Nel 2000, ancora una volta, gli Stati Uniti si trovarono sull’orlo di una bancarotta e, secondo il modello standard di business, che aveva alle spalle ormai settanta anni di vita, decisero di iniziare altre guerre, invadendo paesi, riducendo la popolazione, assicurandosi il controllo delle loro risorse e facendo crollare l’economia: una volta realizzato tutto questo, si sarebbe potuto introdurre una nuova moneta. 14. Un’altra crisi economica, quella pianificata per il 2007/’08, fu orchestrata in modo che le banche potessero estorcere migliaia di miliardi di dollari agli onesti cittadini. 15. Nel corso di indagini a carico delle agenzie del Tesoro USA, è stato scoperto che la struttura finanziaria complessiva era largamente affetta da frodi e corruzione sistemica. Venne a galla anche la frode perpetuata dai presunti governi e dal sistema giudiziario, che si supponeva avrebbero dovuto rappresentare il popolo: purtroppo così non è mai stato, da più di un secolo. 16. Nel 2011 il Tesoro degli Stati Uniti ha pignorato gli Assets della Federal Reserve per un importo di 14,3 miliardi di dollari. Realizzato che questo da solo non avrebbe potuto risolvere i problemi sistemici, il Public Trust ha avviato un’azione legale contro i responsabili delle frodi attraverso l’uso dell’UCC (Uniform Commercial Code), con lo scopo di sequestrare il patrimonio dei governi e delle corporations. 17. Punti da notare: la Federal Reserve è una banca privata. Le banconote della Federal Reserve appartengono ad un’agenzia privata e non sono debiti del popolo americano. 18. In qualità di amministratore fiduciario, il compito del One People Pubblic Trust è quello di garantire che i beneficiari del trust – cioè VOI – abbiate diritto a ricevere ciò che Vi è lasciato in eredità. Proprio come avrebbe dovuto fare il presidente filippino Marcos, ma non ha mai fatto. Lui e gli amministratori precedenti hanno commesso un abuso di fiducia e violato un obbligo fiduciario. 19. I beni patrimoniali delle ex corporations sono ora nelle mani degli amministratori (trustees). Incoraggiamo le persone a familiarizzare con il trust e, se lo desiderano, a compilare i moduli che li legano al trust.                                                    ( https://hearthaware.wordpress.com/2013/02/08/il-background-storico-e-legale-dietro-al-one-people-public-trust/ )

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...