(31) “segue” Il Sistema

Il generale convincimento della stragrande maggioranza delle persone è che le Forze dell’Ordine siano predisposte a garantire la sicurezza dei cittadini, ma così non è. In realtà questi organismi sono stati creati per il controllo della popolazione e per l’imposizione dell’ordine costituito, per quanto sapientemente camuffate. In Italia, per esempio, tutti i Corpi di Polizia sono stati creati dalla famiglia massonica banditesca dei Savoia. Non a caso sono anche chiamate “Fiamme” (Fiamme oro = Polizia, Fiamme argento = Carabinieri, Fiamme gialle “giallo oro” = Finanza). La Fiamma è riferita a quella di Prometeo, si tratta di simbologie esoterico-massoniche, il cui scopo è tutto tranne che difendere i cittadini. Semmai, la famiglia reale pensò bene di circondarsi di persone fidate per difendere i propri sporchi interessi, e da allora nulla è cambiato. Guarda caso la fiamma è presente proprio nei berretti degli appartenenti alle suddette strutture, in corrispondenza della ghiandola pineale, praticamente all’altezza della fronte, a indicare il predominio su ogni singolo individuo sottoposto al sistema piramidale. Lo scopo sottile è quindi quello di possederne il completo controllo. Non è un caso che i generali, collusi e massoni, anziché la fiamma, indossano l’aquila, altro simbolo esoterico, rappresentante il potere, la condizione sopraelevata sugli altri, il controllo. L’aquila è infatti l’uccello che vola più in alto, metaforicamente la più vicina a Dio, ed è dotata di ottima vista quindi, nella condizione di vedere e controllare tutto ciò che risulta al di sotto.

image002

Lutwaffe (Wehrmacht)    

 

image004 (2)         

Generale dei Carabinieri

Notate delle sostanziali differenze nei berretti sopra illustrati? Nessuna!

Man mano che si sale nella scala piramidale, per brama di potere, si assimilano sempre maggiori informazioni occulte. La massa dormiente dei sottoposti, burattini, sono solo carne da macello, come tutti gli altri, se non peggio, le persone ideali per servire il sistema, dove chi viene agevolato nella carriera è il perfetto leccapiedi o raccomandato. A tal riguardo mi preme portare in evidenza, ma non sono l’unico a farlo, alcuni fatti raccapriccianti che, nonostante il silenzio degli organi d’informazione al soldo del sistema, accadono nel nostro bel Paese. Mi riferisco agli omicidi sacrificali, giusto per aprire gli occhi anche a coloro che, oramai indegnamente, indossano una divisa (divisa = dividere e imperare o uniforme = uniformare, appiattire).

Nelle due foto che seguono sono presenti due appartenenti all’Arma dei Carabinieri che, a mio giudizio (N.d.A. non sono l’unico a pensarla così), sono stati sacrificati per uno scopo macabro, così come anche altri. Sulla foto che segue, sul lato destro, è raffigurata Racciatti Claudia, tenete dei Carabinieri, sull’altra foto Luis Miguel Chiasso, carabiniere scelto. Entrambi morti, in caserma, in circostanze sospette, ufficialmente suicidi. Analizziamo i dettagli. La Racciatti comparve sul calendario dell’Arma nel mese di Ottobre del 2010. Alla morte aveva 29 anni, le iniziali del suo nome sono R e C che richiama la massoneria Rosacrociana o dei Rosa Croce (quella che generalmente, pare, s’incarica dei lavori “sporchi”, e che lascia sempre la propria firma attraverso il simbolo di una o più rose rosse nel luogo dove agisce). Guarda caso, il trattato di Velsen, con cui nasce Eurogendfor, la polizia Europea, è dell’ottobre 2007 e viene ratificato in Italia il 14 maggio 2010. Ottobre è quindi il riferimento coincidente tra il suddetto trattato e quello di apparizione sul calendario del tenente. Il carabiniere Luis Miguel Chiasso muore il 25.11.2014. Questo giorno è il 330° dell’anno, e siccome lo zero non ha valore, rimane valido il 33 che risulta coincidere con il numero dei gradi massonici. Curioso anche notare che le iniziali del suo nome richiamano quelle di una malattia, la Leucemia Mieloide Cronica (LMC), dai sintomi davvero particolari: “condizione clinica patologica determinata dalla proliferazione monoclonale incontrollata di una sola cellula multi potente colpita dall’evento leucemogeno …” Subito dopo la sua scomparsa, sul suo profilo Facebook, era visibile una foto, che lo ritraeva, sulla quale, in un angolo, erano presenti cinque rose rosse. Un altro suicidio sospetto riguarda un carabiniere di 43 anni, il 14 maggio 2010, a Viterbo, nel quartiere Santa Barbara. Santa Barbara è la protettrice di alcuni corpi militari, ma il 14 maggio coincide con la data in cui è stata promulgata la legge di ratifica del trattato di Velsen che istituisce l’Eurogendfor. 4+3=7 e 4×3=12. Il 7 e il 12 sono i maggiori Numeri Biblici, rappresentazione dell’assoluto, rispettivamente, sul piano materiale e spirituale (non a caso la scala musicale è composta da 7 note, ma anche da 5 semitoni per un totale di 12, corrispondenti ai due piani vibrazionali). Ma non è finita! a Firenze, città massonica per eccellenza, tra “Venerdì 17” e Sabato 18 Febbraio 2017, all’interno della Scuola allievi marescialli carabinieri, un giovane di 22 anni “si spara” alla testa e muore giorni dopo al suo ricovero in ospedale. La tumulazione avviene il giorno 22 dello stesso mese. Otteniamo per la terza volta il numero 22 sommando i numeri che compongono la data del decesso, il giorno 19. Ventidue risultano essere le lettere dell’alfabeto ebraico, ma sono anche i libri dell’antico testamento, secondo la tradizione ebraica. Tale numero rappresenta anche gli elementi che l’onnipotente manifestò durante i sei giorni della creazione. Ma il dato più raccapricciante è fornito dal nome del giovane, Michele Sanna. Anagrammando il nome otteniamo San Michele, ossia colui che, nel mito, difese Dio da Lucifero. Queste morti hanno tutta l’aria, per quanto possa risultare incredibile, di essere riti propiziatori per lo sviluppo di Eurogendfor.

image001

Racciatti Claudia

 

image004

Luis Miguel Chiasso

 

2163935_136

 Michele Sanna   

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...