“Uno su mille”

Profetiche parole quelle del testo della canzone intitolata “Uno su mille”, interpretata da Gianni Morandi. L’autore, il paroliere Franco Migliacci, denota e manifesta, a mio parere, una certa conoscenza esoterica che esprime con concetti trasparenti, e facilmente intuibili per i più attenti.

Questa che segue è la testa della canzone:

Se sei a terra non strisciare mai

se ti diranno sei finito…non ci credere

devi contare solo su di te

Uno su mille ce la fa

ma quanto è dura la salita

in gioco c’è la vita

e poi continua:

Non ho barato né bluffato mai

e questa sera ho messo a nudo la mia anima

ho perso tutto ma ho ritrovato me

Uno su mille, ma perché questa proporzione? In realtà in questo caso si tratta semplicemente di adattare il testo e renderlo orecchiabile, il concetto espresso però risulta chiaro e inequivocabile, al di là delle proporzioni ossia, solo pochi supereranno l’esame e potranno evadere da questo pianeta prigione. Saranno coloro che avendo raggiunto una condizione di veglia su questo piano dimensionale, la manterranno anche dopo il trapasso, rendendosi così artefici del trasferimento ad altro pianeta o settore della galassia, o ancora, in dimensione superiore. Gli altri, tutti coloro che sono attaccati alla materia, saranno ancorati ad un nuovo giro di giostra in totale stato di schiavitù catatonica. Nella seconda strofa sopra riportata il concetto risulta espresso chiaramente. Come più volte enunciato, ci sono due categorie principali di individui, coloro che sono svegli anche quando dormono e quelli che dormono anche quando sono in piedi.

Ma la proporzione corretta dei potenziali risvegliati a quanto ammonta? Pare che la percentuale si aggiri sul 20% circa, che non è poco. Se si risvegliassero tutti i potenziali predisposti si riuscirebbe addirittura a liberarsi dalle catene su questo piano. Il punto è che chi controlla i fili lo sa bene e fa di tutto per evitare che questo quinto della popolazione prenda coscienza di chi è realmente e di quali potenzialità è dotato. Gli strumenti che il sistema utilizza per il totale controllo sono svariati e sotto gli occhi di tutti, o meglio, di coloro in grado di riconoscerli come tali. In primis viene la televisione che, oltre a programmi demenziali per deficienti, utilizza bande di frequenza e abbinati messaggi subliminali per rincarare la dose di profondo sonno indotto. Non di secondaria importanza è la stessa corrente elettrica che alimenta tutte le diavolerie regalate all’umanità. La banda di frequenza utilizzata non è per niente salutare per il corpo umano. Poi ci sono tutti quegli strumenti quotidiani che sono oramai entrati a far parte della normalità e che sono i famigerati telefoni cellulari e relative celle ripetitrici di segnale che ci cuociono letteralmente il cervello. Essendo l’essere umano, generalmente, credulone, si beve tutta la disinformazione mediatica di regime che, per anni, ha sempre occultato i seri rischi sulla salute causati dall’abuso nell’utilizzo dei cellulari. Ciò perché siamo stati indottrinati a delegare sempre gli altri, anche per ciò che concerne l’informazione. Sarebbe sufficiente, per conoscere la pericolosità di tale apparato, posizionare più cellulari e farli squillare contemporaneamente a pochi centimetri attorno a dei chicchi di mais per vedere questi ultimi trasformarsi, in pochi secondi, in “deliziosi” pop-corn, con buona pace dei nostri neuroni. Non posso non menzionare le scie chimiche, massiccia dose di sostanze chimiche miste a nano-tecnologia che rifiniscono il lavoro di totale rincoglionimento del genere umano. Non a caso si parla di tecnologia avanzata, non perché futuristica, ma perché è proprio un avanzo di quella utilizzata in campo militare. Settore dove si sperimentano armamenti per decimare la popolazione mondiale con la complicità di quella parte umanoide che incentra la propria esistenza sul denaro e conseguentemente sulla corruzione. Riepilogando quindi abbiamo, cibo spazzatura, aria terra e acqua inquinate, bombardamento elettromagnetico, stress vari, per un salutare cocktail esplosivo. Buona vita!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...