(8) “segue” Il Denaro

Discostiamoci ora leggermente dal discorso monetario, pur rimanendo nel campo finanziario, e occupiamoci dei cosiddetti mutui e prestiti, concessi da banche e finanziarie, che sono una nota dolente per molti italiani, ma non solo. Cosa avviene all’atto dell’erogazione di una somma, apparentemente reale ma concretizzata solo attraverso la digitazione di numeri su uno schermo, somma che dovrà poi essere resa col sudore della propria fronte e con beni tangibili, a fronte del pignoramento dei propri averi? Succede che il creditore, se non viene onorato del debito, vende il titolo ad una società di recupero crediti (Cartolarizzazione), che non è legittimata a vantare tale credito, né ad avviare alcun tipo d’ingiunzione, perché lo “Jus tertii” (diritti di terzi) è la qualificazione giuridica di un atto fatto da un terzo convenuto (in palese contrasto col legale detentore del titolo in questione) che cerca di giustificare il diritto di possesso e trattazione di tale titolo, in base alla proiezione dei diritti legali di un’altra persona. Avendo quindi, il creditore, preteso il denaro ad un soggetto terzo, non previsto dal contratto sottoscritto (per essere valido deve possedere le seguenti caratteristiche esplicite: trasparenza; pari considerazioni; termini e condizioni; intenti comuni), il contraente non ha più legittimazione ad agire in giudizio (il diritto è decaduto) nei confronti del debitore che invece ha, a sua volta, il legittimo diritto ad opporsi. Questo significa, in parole povere, che le richieste derivanti da Società di Recupero Crediti, compresa Equitalia, sono illegittime, perché vantano dei diritti che, per la stessa legge che è alla base dei loro affari, non posseggono, in quanto enti terzi, senza la titolarità per inserirsi nei rapporti contrattuali originari tra le parti contraenti.

image001

Fondamentalmente il denaro è creato dalle banche e li è destinato a tornare, e, prima o poi, lascerà tutti con le tasche vuote. Quello che si prospetta per l’immediato futuro è anche più raccapricciante e riguarda il progetto del N.W.O. di adottare una valuta mondiale unica, fisica prima ed elettronica poi, con la scusante del controllo sull’evasione fiscale (grande menzogna), con lo scopo di ottenere il totale controllo di tutte le transazioni economico-finanziarie, anche le più piccole, provocando, con la riduzione della massa valutaria in circolazione, vasti disordini sociali, ai quali risponderanno con la forza, attraverso la già, pluriennale, instaurata, Polizia Militare Europea, “Eurogendfor”, con sede principale presso la caserma dei Carabinieri “Antonio Chinotto”, di Vicenza, dove, tra l’altro, da decenni, ha sede la base statunitense Camp Ederle. L’illegittima Eurogendfor, tra le sue sconcertanti prerogative, vanta: l’inviolabilità dei locali, degli edifici e degli archivi; l’immunità da provvedimenti esecutivi; la riservatezza sulle comunicazioni; l’esonero degli indennizzi e molti altri privilegi.

Quanto sopra esposto è sufficiente a far comprendere in quale sistema fraudolento ci troviamo, senza la necessità di un ulteriore svisceramento di argomenti, prettamente tecnici, riguardanti il falso in bilancio e la valuta struttrurale creata dal nulla dalla Banche, questioni che possono essere facilmente reperite e approfondite in rete.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...