(1) Premessa

Questo scritto vuol essere semplicemente una guida di facile comprensione, alla portata di tutti, quale introduzione al dibattuto tema della sovranità integrale, anche detta sovranità individuale.

È necessaria un’ampia premessa prima di affrontare il discorso sulla sovranità o sovranismo, che dir si voglia, così come riportato nel titolo di questo testo, lungi dall’essere considerato come un trattato sull’argomento, che vuole proporre un insieme d’informazioni stilate allo scopo di spronare un interesse in coloro i quali non conoscono affatto o solo parzialmente la materia, prevalentemente a causa dell’indottrinamento subito nel corso della propria esistenza in vita. Il ritenersi sovrano è semplicemente il ritorno alla condizione di Essere Umano libero, anarchico, condizione nella quale nasciamo tutti per poi finire nella morsa della Matrix e perdere tale condizione innata e naturale. Il termine anarchia è stato appositamente distorto e osteggiato dal sistema perché scomodo, il cui significato è fondamentalmente il seguente: Dottrina sociale e politica che propugna l’abolizione dell’autorità costituita e accentrata, nonché di ogni forma di costrizione esterna, il che non significa assenza di ordine e regole. In passato forme autoritarie hanno infierito pesantemente, causando svariate vittime, verso i primi sostenitori dell’anarchia, soprattutto da parte delle Istituzioni, i cui rappresentanti sono stati a loro volta indottrinati. Da tempo immemorabile interi popoli hanno pagato a caro prezzo la loro condizione anarchica, primi fra tutti i nativi Americani. A proposito di questo Popolo mi preme riportare una famosa profezia della tribù dei Cree: “Solo dopo che l’ultimo albero sarà abbattuto. Solo dopo che l’ultimo fiume sarà inquinato, solo dopo che l’ultimo pesce sarà pescato, voi vi accorgerete che il denaro non può essere mangiato. È indubbio però che un risveglio coscienziale su scala globale, grazie al cambio d’epoca in Acquario, è in corso e non potrà essere fermato, nonostante gli sforzi contrari dell’élite globalista rappresentata dal New World Order (Nuovo Ordine Mondiale). «Avremo un governo mondiale, che vi piaccia o no. La sola questione che si pone è di sapere se questo governo mondiale sarà stabilito col consenso o con la forza “Cit. James Warburg (1896-1969) banchiere e membro del Council of Foreign Relations”». Credo che ciò potrà protrarsi solo ed esclusivamente sino a quando nel mondo prevarranno l’EGOISMO, l’INDIVIDUALISMO, il MATERIALISMO e l’IGNORANZA. Consiglio spassionatamente a coloro che dubitano sulla fattibilità di tale percorso di resettare il cervello che risulta essere pieno di credenze, alla pari di un personal computer che, se con la memoria piena, non accetta nuovi files. In fondo la nostra vita è improntata sulle credenze assimilate e sulla consuetudine “si è sempre fatto così”, ma anche sulla mancanza di domande sul perché, parola che ci viene soffocata da bambini, che piuttosto è alla base della ingenua e sincera voglia di conoscenza. In sostanza, tornare bambini!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...